In questo appuntamento di HRmeetsDEV, i panelist hanno dibattuto sull’importanza dell’inclusività nelle organizzazioni tecnologiche.
Grazie anche alla partecipazione di speaker di ambo i sessi è stato possibile condividere esperienze vissute in prima persona e best practices che hanno offerto ai partecipanti spunti di riflessione e nuove idee utili alle proprie organizzazioni.

I panelist, provenienti da due diversi background – Human Resources e Tech – hanno fornito un confronto ibrido su due mondi che spesso faticano a trovare un terreno comune.

Conosciamoli meglio:

– Dott. Pierluigi Dialuce | Group Head of Pople Tech & Change management @Intesa Sanpaolo
– Dott.ssa Aurora Simonetti | HR Business Partner @Red Hat
– Dott.ssa Guenda Sciancalepore | Sales Engineer @Snowflake
– Dott.ssa Pamela Gotti | Chief Technology Officer @Credimi

Ecco alcuni insight emersi:

–  Il mercato tech ha ancora molta strada da fare in termini di inclusività, con solo il 22% dei lavoratori rappresentato da donne.
– E’ di cruciale importanza investire in opportunità di condivisione come questa per promuovere linee guida tra i professionisti di settore, mirate ad incentivare l’inclusività nel mercato tech e accelerare la transizione verso un approccio aziendale che metta in primo piano l’attraction e la retention.
– La creazione di team IT più eterogenei può portare a numerosi vantaggi, tra cui un miglioramento della creatività, delle prestazioni e della reputazione del marchio.
– Persistono le difficoltà che le donne devono affrontare nel settore tecnologico, come il divario retributivo e la mancanza di ruoli con maggiore responsabilità.

La diversità di genere è fondamentale per qualsiasi luogo di lavoro.
Secondo un report redatto da McKinsey (Why Diversity Matters, 2022), è più probabile che le aziende più inclusive generino più redditività rispetto a quelle meno inclusive. Il report rivela inoltre che maggiore è la rappresentanza di genere, maggiore è la probabilità di sovraperformance.
Di conseguenza, quando un’organizzazione ottiene complessivamente prestazioni migliori, il suo successo si traduce
in una maggiore acquisizione di talenti, dipendenti più coinvolti, maggiori profitti e/o investimenti e progressi in generale.
Quindi, le aziende che non solo assumono ma riescono anche a trattenere più donne si mettono in condizione di ottenere automaticamente un vantaggio competitivo, che si estende a tutti gli stakeholder.

In generale resta fondamentale non solo attrarre e assumere donne nel settore tecnologico, ma anche trattenerle.
Le aziende devono porsi come obiettivo primario creare un ambiente di lavoro inclusivo che offra pari opportunità a tutti i dipendenti, indipendentemente dal genere.

HRmeetsDEV di Codemotion rappresenta un’occasione per fare networking con esperti di HR e IT e acquisire nuove competenze.
Guarda il teaser dell’evento e unisciti a noi per una giornata di discussioni ed eventi che ti aiuteranno a rivoluzionare il tuo approccio all’inclusività nel mercato tech.